VIA-VAS - V.I.A. - Istanza di valutazione di impatto ambientale - PROVVEDIMENTO AUTORIZZATORIO UNICO REGIONALE (art. 27 bis del D. Lgs 152/2006)

Procedimenti
Descrizione procedimento
 L'Istanza di Valutazione di Impatto Ambientale V.I.A. viene presentata ai sensi degli  articoli 23 e 27 bis del   D. Lgs. 152/2006 titolo secondo e degli artt. 4 e 5 della l.r. n. 5/2010 alla Provincia, se autorità competente ai sensi della legge regionale.

Sono oggetto della V.I.A. tutti i progetti e interventi di cui all'Allegato A della L.R. 5/2010

Il nuovo PROCEDIMENTO AUTORIZZATORIO UNICO REGIONALE, ai sensi della Legge 241/90 modificata dal D. Lgs 127/2016, e del D. Lgs. 152/2006, così come modificato dal D. Lgs. 104/2017 (art. 27 bis) e dalla L. 120/2020 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, recante «Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitali»), prevede una nuova modalità di svolgimento della procedura di valutazione d'impatto ambientale, integrata al rilascio dei diversi titoli autorizzativi necessari alla realizzazione ed all'esercizio del progetto.

Il Proponente che intenda realizzare un progetto sottoposto a VIA (si veda Parte II, Allegato III D. Lgs 152/90 e Allegato A L.R. 5/2010 ) che necessita di altre autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, concerti, nulla osta e assensi comunque denominati, necessari alla realizzazione del medesimo progetto dovrà presentare unica istanza ai sensi del nuovo art. 27 bis (Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale - Art. 27-bis D. Lgs 152/2006) all'autorità competente e, contestualmente, singole e specifiche istanze alle amministrazioni competenti per il rilascio di tutti i titoli necessari alla realizzazione ed esercizio del progetto, titoli che verranno acquisiti nel corso del procedimento.

Ai sensi dell'art. 7, commi 1 e 3 della L.R. 5/2010 il sito regionale S.I.L.V.I.A (Sistema Informativo Lombardo Valutazione Impatto Ambientale) è sito web dell'autorità competente per l'attività di informazione del pubblico interessato. 

PORTALE REGIONALE DEDICATO ALLA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DAL 01/01/2019:

https://www.silvia.servizirl.it/

A chi si rivolge

Al proponente, inteso quale soggetto pubblico o privato che presenta progetti e interventi di cui all'allegato A della l.r. 5/2010.

Cosa fare

Deve essere presentata istanza di Valutazione di Impatto Ambientale, come da facsimile presente tra i MODULI SCARICABILI al  seguente link comprensivo di tutta la documentazione richiesta (si vedano art. 27 bis comma 1 del D. Lgs 152/2006 e art. 4, comma 1 della L.R. 5/2010).


La valutazione verrà espletata secondo quanto previsto dall'art. 27 bis del D. Lgs. 152/2006, dalla l.r. 5/2010 art. 5 e dall'art. 4 del Regolamento regionale n. 2 del 25 marzo 2020.

E' possibile consultare l'archivio della Regione Lombardia relativo alle richieste pervenute, ai provvedimenti emessi, alla normativa, alle linee guida, sul sito S.I.L.V.I.A. (Sistema Informativo Lombardo Valutazione Impatto Ambientale).

Lo Studio d'Impatto ambientale (S.I.A.), come indicato all'art. 22 del D. Lgs 152/2006, dovrà essere predisposto dal proponente secondo le indicazioni ed i contenuti di cui all'Allegato VII alla Parte II del D. Lgs 152/2006 ed eventualmente sulla base del parere espresso dall'autorità competente a seguito della fase di consultazione sulla definizione dei contenuti di cui all'art. 21 del D. Lgs. 152/2006.

Ai fini della redazione del S.I.A. è possibile consultare le Linee Guida 2019 del S.N.P.A. "Valutazione di Impatto Ambientale. Norme tecniche per la redazione degli studi di impatto ambientale".

Ai fini della predisposizione della relazione inerente la simulazione degli inquinanti in atmosfera è possibile consultare la seguente documentazione:

·         "Indicazioni relative all'utilizzo di tecniche modellistiche per la simulazione della dispersione di inquinanti negli studi di impatto sulla componente atmosfera" (A.R.P.A. 2018);

·         D.G.R. 15 febbraio 2012 - n. IX/3018 "Determinazioni generali in merito alla caratterizzazione delle emissioni gassose in atmosfera derivanti da attività a forte impatto odorigeno".

 

Il S.I.A. dovrà riportare anche la parte relativa alla componente "Salute pubblica" (DGR n.4792 del 08/02/2016) e la parte relativa alla componente "Biodiversità'" (DGR n.5565 del 12/09/2016).

E' possibile consultare il Sistema informativo Ambiente e Territorio e scaricare alcuni temi in formato shape utili per la predisposizione dello Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.).

 

Per esercitare i diritti di tutela  clicca qui

 

 

Costi

Gli oneri istruttori sono quantificati e calcolati secondo l'art. 9 del Regolamento regionale n. 2 del 20 marzo 2020 con importo minimo pari a € 500.

Oltre al pagamento degli oneri istruttori sopraindicato, l'importo da versare dovrà essere comprensivo anche dell'imposta di bollo, da assolvere in modo virtuale ai sensi dell'autorizzazione n°76779/2010 del 04/10/2010 emessa dall'Agenzia delle Entrate Direzione regionale Lombardia. E' da prevedere il pagamento dell'importo di 32 euro corrispondente a due marche da bollo di 16 euro ciascuna: una marca da bollo per l'istanza ed una marca da bollo per il provvedimento dirigenziale di chiusura del procedimento, ai sensi di quanto disposto dalla Legge di stabilità n. 147/2013. 


Per visualizzare le MODALITA' DI PAGAMENTO clicca qui

Tempi

I tempi del procedimento autorizzatorio unico regionale sono espressamente codificati all'art. 27 bis del D. Lgs. 152/2006 a cui si rimanda per completezza.

Tutti i tempi del procedimento si considerano perentori ai sensi e per gli effetti di cui agli art. 2, commi da 9 a 9 quater, e 2-bis della L. 241/1990.

Entro 10 gg dal deposito dell'istanza, verificato l'avvenuto pagamento degli oneri istruttori, l'autorità competente rende pubblico sul sito regionale https://www.silvia.servizirl.it/silviaweb/  (sito web dell'autorità competente individuato ai sensi dell'art. 7, commi 1 e 3 della L.R. 5/2010) tutta la documentazione caricata dal proponente sul portale S.I.L.V.I.A. e comunica per via telematica a tutte le amministrazioni ed enti interessati e comunque competenti ad esprimersi sulla realizzazione ed esercizio del progetto l'avvenuta pubblicazione dei documenti.

Entro 30 giorni dalla pubblicazione dei documenti sul sito regionale S.I.L.V.I.A. tutte le amministrazioni succitate, ognuna per i profili di rispettiva competenza, verificano la completezza e l'adeguatezza della documentazione depositata.

Successivamente alla verifica della completezza ed adeguatezza documentale, ovvero, in caso di richieste di completamento, dalla data di ricevimento della documentazione aggiuntiva, l'autorità competente rende pubblico sul sito regionale S.I.L.V.I.A. sopra riportato l'avviso al pubblico di cui all'art. 23, comma 1, lettera e) di cui è data comunque informazione nell'albo pretorio informatico delle amministrazioni comunali interessate. Tale forma di pubblicità tiene luogo delle comunicazioni di cui agli artt. 7 e 8, commi 3 e 4 della L. 241/1990. (IL PERIODO DI PRESENTAZIONE DI OSSERVAZIONI DA PARTE DEL PUBBLICO HA DURATA DI 30 GG).

Decorrenza: Dalla pubblicazione dell'avviso al pubblico sul portale regionale S.I.L.V.I.A. a cura dell'autorità competente (art 27-bis, comma 4, D. Lgs 152/2006).

Conclusione del procedimento: 90 gg dalla convocazione della Conferenza dei Servizi decisoria, con parere espresso e motivato ai sensi dell'art 14-ter della Legge 241/90 e dell'art 27-bis del D. Lgs 152/2006.

La determinazione motivata di conclusione della Conferenza dei Servizi decisoria costituisce il provvedimento autorizzatorio unico regionale e comprende il provvedimento VIA e i tutti i titoli abilitativi/autorizzazioni/permessi rilasciati dalle amministrazioni competenti per la realizzazione e l'esercizio del progetto, recandone l'indicazione esplicita.

Il provvedimento è immediatamente pubblicato a cura dell'autorità competente   sul sito regionale S.I.L.V.I.A., sito web dell'autorità competente individuato ai sensi dell'art. 7, commi 1 e 3 della L.R. 5/2010.

Responsabile del procedimento

Francesca Rizzini
Servizio Energia Parchi e Natura VIA-VAS
tel. 0376/204439
email: francesca.rizzini@provincia.mantova.it

 

Dirigente ad interim: Segretario Generale Dott. Maurizio Sacchi

Area Tutela e Valorizzazione dell'Ambiente

Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente è il Segretario Generale

Referente

Marco Bassani

Servizio Energia Parchi e Natura VIA-VAS
via Principe Amedeo, 32
46100 Mantova
tel. 0376/204729
email: emarco.bassani@provincia.mantova.it