VIA-VAS - V.I.A. - Istanza di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale (ESCLUSI progetti/interventi che necessitano di autorizzazioni rilasciate dall’Area Tutela e Valorizzazione dell'Ambiente)

Procedimenti
Descrizione procedimento

L'Istanza di Verifica di assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale V.I.A. viene presentata ai sensi dell'art. 19 del   D. Lgs. 152/2006 Parte II e dell'art.6 della l.r. n. 5/2010 alla Provincia, se autorità competente ai sensi della legge regionale.

Il procedimento ha lo scopo di verificare se, in base ai criteri pertinenti elencati nell'Allegato V alla Parte II del D. Lgs 152/2006, un progetto di cui all'Allegato B della L.R. 5/2010 ha possibili impatti ambientali significativi da rendere necessario l'espletamento di una procedura di valutazione d'impatto ambientale (V.I.A.) ai sensi dell'art. 23 e dell'art. 27-bis del D. Lgs 152/2006.
Il procedimento, che non prevede lo svolgimento di conferenze di servizi, si conclude con un provvedimento di assoggettamento o esclusione dalla V.I.A.
Ai sensi del comma 7 dell'art. 19 del D. Lgs. 152/2006, il proponente può richiedere all'autorità competente di specificare, nell'atto di esclusione dalla V.I.A., le eventuali condizioni ambientali necessarie per evitare o prevenire impatti ambientali negativi e significativi.  

Ai sensi dell'art. 7, commi 1 e 3 della L.R. 5/2010 il sito regionale S.I.L.V.I.A (Sistema Informativo Lombardo Valutazione Impatto Ambientale) è sito web dell'autorità competente per l'attività di informazione del pubblico interessato.

PORTALE REGIONALE DEDICATO ALLA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DAL 01/01/2019:

https://www.silvia.servizirl.it/

A chi si rivolge

Al proponente, inteso quale soggetto pubblico o privato che presenta progetti e interventi di cui all'allegato B della l.r. 5/2010.

Cosa fare

Deve essere presentata istanza di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale, come da facsimile presente tra i MODULI SCARICABILI al  seguente link comprensivo di tutta la documentazione richiesta (si vedano art. 19 del D. Lgs. 152/2006 ed art. 6 della L.R. 5/2010).

Lo studio Preliminare Ambientale, redatto in conformità a quanto contenuto nell'Allegato IV-bis alla Parte II del D Lgs 152/2006, dovrà riportare anche la parte relativa alla componente "Salute pubblica" (DGR n.4792 del 08/02/2016) e la parte relativa alla componente "Biodiversità" (DGR n.5565 del 12/09/2016).

Ai sensi dell'art. 4, comma 5 della L.R. 5/2010, quando l'intervento proposto ricade o produce effetti anche indiretti sui siti di Rete Natura 2000, la valutazione d'incidenza ai sensi del D.P.R. 357/1997 è ricompresa nell'ambito della procedura di verifica di assoggettabilità alla VIA. Le analisi inerenti alla valutazione d'incidenza sono effettuate dal settore competente per la Rete Natura 2000 appartenente all'amministrazione competente per la VIA, sentito l'ente gestore/gli enti gestori, a cui deve essere inviata la documentazione specifica. (DGR/4488 del 29 marzo 2021).

E' possibile consultare l'archivio della Regione Lombardia relativo alle richieste pervenute, ai provvedimenti emessi, alla normativa, alle linee guida, sul sito S.I.L.V.I.A. (Sistema Informativo Lombardo Valutazione Impatto Ambientale).

Per facilitare la presentazione di Studi preliminari ambientali completi, si invitano i proponenti ad utilizzare l'apposita lista di auto-controllo , scaricabile al seguente link:   lista di auto-controllo

 

La valutazione verrà espletata secondo quanto previsto dalla L.R. 5/2010 art. 6 e dall'art. 5 del Regolamento regionale n. 2 del 25 marzo 2020 e dal D. Lgs. 152/2006 parte seconda.
E' possibile consultare il Sistema informativo Ambiente e Territorio e scaricare alcuni temi in formato shape utili per la predisposizione dello Studio preliminare Ambientale.
  

Per esercitare i diritti di tutela   clicca qui
Costi

 

Gli oneri istruttori sono quantificati e calcolati secondo l'art. 9 del Regolamento regionale n. 2 del 25 marzo 2020 con importo minimo pari a € 500.

Oltre al pagamento degli oneri istruttori sopraindicato, l'importo da versare dovrà essere comprensivo anche dell'imposta di bollo, da assolvere in modo virtuale ai sensi dell'autorizzazione n°76779/2010 del 04/10/2010 emessa dall'Agenzia delle Entrate Direzione regionale Lombardia. È da prevedere il pagamento dell'importo di 32 euro corrispondente a due marche da bollo di 16 euro ciascuna: una marca da bollo per l'istanza ed una marca da bollo per il provvedimento dirigenziale di chiusura del procedimento, ai sensi di quanto disposto dalla Legge di stabilità n. 147/2013.   


Per visualizzare le MODALITA' DI PAGAMENTO   clicca qui

 

 

Tempi

Entro 45 gg dalla pubblicazione della documentazione sul sito regionale S.I.L.V.I.A.  chiunque abbia interesse può presentare osservazioni e, nei successivi 45 gg, la Provincia è tenuta ad esprimersi.

Il provvedimento dirigenziale, esito della Verifica di Assoggettabilità alla V.I.A., è atto necessario e preliminare allo svolgimento dei successivi iter autorizzativi.

Il procedimento si conclude entro 90 gg dalla data di pubblicazione della documentazione sul sito regionale S.I.L.V.I.A.

Tutti i tempi del procedimento si considerano perentori ai sensi e per gli effetti di cui agli art. 2, commi da 9 a 9 quater, e 2-bis della L. 241/1990.

Il procedimento termina con l'emissione del provvedimento dirigenziale, che è pubblicato a cura dell'autorità competente sul sito regionale SILVIA., che ai sensi dell'art. 7, commi 1 e 3 della L.R. 5/2010, è sito web dell'autorità competente.

Responsabile del procedimento

Francesca Rizzini
Servizio Energia Parchi e Natura VIA-VAS
tel. 0376/204439
email: francesca.rizzini@provincia.mantova.it

 

Dirigente: Sandro Bellini

Area Tutela e Valorizzazione dell'Ambiente

Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente è il Segretario Generale

 

Referente

 

Marco Bassani

Servizio Energia Parchi e Natura VIA-VAS
via Principe Amedeo, 32
46100 Mantova
tel. 0376/204729
email: marco.bassani@provincia.mantova.it