Rifiuti e inquinamento - Autorizzazione alla costruzione ed allíesercizio di un impianto per la produzione di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili

Procedimenti
Descrizione procedimento
Autorizzazione, rilasciata mediante Atto Dirigenziale, ai sensi dell'articolo 12 del D.L.vo n. 387/03 e del D.L.vo n.28/2011, a valle di un procedimento amministrativo che prevede il ricorso alle Conferenze dei Servizi (nuovi impianti e modifiche sostanziali di impianti, volture, ecc.) riguardante l'utilizzo di fonti rinnovabili quali biomasse, biogas, biometano e fotovoltaico a terra.

Gli impianti FER autorizzati ai sensi dell'art.12 del D.lgs n.387/03 e s.m.i., con autorizzazione unica sono elencati al punto 3.5 delle linee guida regionali approvate con la

D.G.R. 4803 del 31/05/2021 e all'art.8 bis del D.L.vo n.28/11.

A chi si rivolge
A imprese/cittadini che effettuano o intendono effettuare attivitŗ di produzione di energia da fonti rinnovabili, compresi rifiuti, che siano proprietari dell'area interessata alla realizzazione dell'impianto o ne abbiano la piena disponibilitŗ.
Cosa fare

Accertare se il progetto da proporre Ť oggetto di verifica di assoggettabilitŗ alla V.I.A. o di V.I.A., in entrambi i casi deve essere presentata la relativa istanza rispettivamente al Servizio Inquinamento e Rifiuti, SIN - AIA o al Servizio Energia Parchi e Natura VIA-VAS.

Accertare la vicinanza dell'impianto proposto ai Siti Rete Natura 2000, ai fini della valutazione di incidenza (il soggetto dovrŗ verificare con l'Ente competente, la necessitŗ, di predisporre lo studio di incidenza cosž come previsto dalla Direttiva 92/43/CEE e succ. mod. nonchť dal D.P.R. n. 357/97 e succ. mod.)

Accertare sul Piano Energetico Regionale (PEAR) se l'impianto ricade tra le aree escludenti.  

Nel caso di impianti FER con utilizzo di rifiuti, accertare se il progetto ricade in Autorizzazione Integrata Ambientale.

Compilare la domanda completa della documentazione richiesta sulla piattaforma regionale MUTA-FER al seguente link

Per le nuove istanze / modifiche sostanziali utilizzare il modulo FERAU

Per le volture utilizzare il modulo FERVOLT

La ditta autorizzata dovrŗ prestare a favore dell'Amministrazione Provinciale una cauzione mediante polizza fideiussoria bancaria o assicurativa all'atto di avvio dei lavori autorizzati, come meglio specificato nella D.g.r. 4803 del 31/05/2021. ¬† Per il calcolo dell'importo vedi quanto riportato al punto stesso. La Regione Lombardia con Dds n.12478 del 19/12/2014 ha approvato il modello di polizza da utilizzare.

La connessione alla rete elettrica di trasmissione nazionale dell'impianto di produzione di energia elettrica Ť autorizzato ai sensi della L.R. 52/82 mediante subprocedimento dell'autorizzazione unica ai sensi dell'art.12 del D.lgs. n.387/2003. Dovrŗ, pertanto, essere presentata contestualmente la modulistica di richiesta di autorizzazione ai sensi della L.R. 52/82 qui scaricabile:
Autorizzazione linee ed impianti elettrici - Procedura ordinaria
Autorizzazione linee ed impianti elettrici - Procedura abbreviata

Nel caso l'intervento ricada in area vincolata per legge, dovrŗ essere presentata istanza di autorizzazione paesaggistica, compilando l'apposito modulo, qui scaricabile con i relativi allegati:

Procedure paesaggistiche - Autorizzazione Paesaggistica ordinaria
Procedure paesaggistiche - Autorizzazione Paesaggistica semplificata

Per esercitare i diritti di tutela clicca qui

Costi

SPESE DI ISTRUTTORIA:

  • NUOVE ISTANZE: spese di istruttoria pari allo 0,03% dell'investimento per la costruzione dell'impianto e del relativo impianto per la connessione alla rete di trasmissione/distribuzione dell'energia elettrica (Delibera Giunta Provinciale n. 44 del 03/06/2013). Gli oneri non sono comprensivi di eventuali ulteriori tariffazioni e di eventuali diritti di segreteria connessi ad attivitŗ di altri Enti.
  • VOLTURA e VARIANTE di autorizzazione Euro 100,00

 

Pagamento in forma virtuale dell' IMPOSTA DI BOLLO pari ad Euro 16.00 sull'istanza.

Il pagamento dell'imposta di bollo potrŗ essere effettuato unitamente al pagamento di eventuali oneri di istruttoria e/o diritti di segreteria specificando nella CAUSALE:

·         descrizione dell'istanza per la quale si effettua il pagamento

·         ufficio destinatario per materia

¬∑¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† dettagli importi per tipo di onere (es. Ä 16 BOLLO + Ä 100 ONERI)

 

Per visualizzare le MODALITA' DI PAGAMENTO clicca qui

Tempi

90 giorni dall'avvio del procedimento

Responsabile del procedimento
Giampaolo Galeazzi
Servizio Inquinamento  Rifiuti,  SIN-AIA
 
Dirigente: Sandro Bellini
Area Tutela e Valorizzazione dell'Ambiente

Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente Ť il Segretario Generale

Referente
Francesco Lussignoli
Matteo Villagrossi
 
Servizio Inquinamento Rifiuti, SIN-AIA
Via Principe Amedo, 32
46100 Mantova
tel. 0376/204742 (Ufficio Relazioni con il Pubblico)
Fax 0376 / 366956

francesco.lussignoli@provincia.mantova.it

matteo.villagrossi@provincia.mantova.it