• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Primo Consiglio Provinciale in modalità telematica

Primo Consiglio Provinciale in modalità telematica

04.06.2020 17:37

Ok al rendiconto e alla variazione del Dup che anticipa alcune opere pubbliche al 2020

 

Primo Consiglio Provinciale in modalità telematica ieri per l'ente di Palazzo di Bagno; e tra i primi atti approvati all'unanimità dai consiglieri vi è stata l'approvazione della modifica del regolamento del Consiglio per quanto riguarda la disciplina della convocazione delle sedute dell'assemblea, della conferenza capigruppo e delle commissioni in modalità telematica. In questo modo anche una volta superata l'emergenza da Covid 19, i Consigli potranno tenersi on line anche in via ordinaria. Indispensabile per la validità della seduta che il presidente e il segretario generale possano accertare l'identità dei consiglieri e sia consentito a tutti di esprimersi.

Parere favorevole del Consiglio (con tre astensioni) al rendiconto della gestione per l'esercizio 2019 che si è chiuso con una situazione di pareggio di bilancio. E un risultato positivo di amministrazione. Inoltre l'ente non è strutturalmente deficitario, ha rispettato i limiti relativi alla spesa per il personale e il parametro dei tempi medi dei pagamenti. Azzerate le spese di rappresentanza. Il contributo ai costi di finanza pubblica in capo alla Provincia di Mantova nel 2019 è stato di 20.181.872 euro mentre le entrate per l'esercizio delle funzioni fondamentali dell'ente sono state pari a poco più di 10 milioni di euro. Il bilancio si chiude in equilibrio con un risultato di amministrazione positivo (16.309.101 euro), un fondo di cassa di 43.312.150 euro e un patrimonio netto di 81.165.013 euro. Si riduce anche lo stock del debito che si assesta sui 39.212.249 euro. L'avanzo è d 16.309.101 euro di cui 4.022.566 libero, 436.191 destinato a investimenti, 5.782.944 vincolato e 6.067.399 accantonato.

Unanimità anche per la seconda variazione al Documento unico di programmazione 2020 - 2022 su cui anche l'opposizione ha avuto parole di apprezzamento chiedendo però una maggiore condivisione. Per quanto riguarda le opere pubbliche, vengono anticipate al 2020 (erano previste nel 2021) la messa in sicurezza del ponte sulla Sp 41 a Santa Lucia di Quistello (costo 320 mila euro interamente finanziati con fondi regionali per la ripresa economica) e l'adeguamento sismico dell'istituto Gonzaga di Castiglione delle Stiviere (costo 874.995 euro coperti da fondi del Ministero dell'istruzione). Viene inserita tra i lavori stradali del corrente anno la manutenzione straordinaria della Tangenziale sud di Mantova (per 1.697.688 euro con fondi trasferiti da Regione Lombardia per la ripresa economica) mentre l'anno prossimo toccherà alla tangenziale nord del capoluogo che sarà interessata da manutenzioni straordinarie per circa mezzo milione di euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture. Cambiano gli importi per le manutenzioni straordinarie sulla rete viaria provinciale nel 2020 che da 500 mila euro passano a 270.366 coperti interamente con proventi da sanzioni autovelox. Confermata nell'annualità 2021 il secondo lotto della Gronda nord tra Fenilrosso e la Sp 51 Viadanese. Il costo di 7.100.000 euro sarà coperto con candidatura a contributo regionale e alienazione del patrimonio provinciale per 480.706 euro.

Nel programma biennale degli acquisti di servizi e forniture 2020 - 2021, incremento degli importi per la progettazione esecutiva definitiva e il piano sicurezza della POPE (da 140 mila e 205 mila euro) e della Gronda nord da 140 mila a 180 mila euro. Entrambi saranno finanziati con stanziamenti propri di bilancio.

Maggioranza e opposizione compatte anche nel voto sulla quarta variazione al bilancio di previsione 2020 - 2022: nonostante l'attesa forte riduzione delle entrate correnti nei prossimi mesi a seguito dell'emergenza sanitaria, l'utilizzo delle risorse di bilancio avviene nel rispetto degli equilibri in quanto l'ente ha già accantonato una quota dell'avanzo 2019 a copertura delle minori entrate attese, lo Stato ha previsto un fondo a favore delle Province a copertura parziale delle minori entrate di quest'anno. La variazione si traduce nei seguenti interventi: applicazione parziale dell'avanzo 2019 relativamente alla parte accantonata, a quella destinata agli investimenti e a quella vincolata; utilizzo di trasferimenti statali e regionali per manutenzioni straordinarie di strade ed edifici scolastici, realizzazione del progetto Foragri, sanificazione periodica degli ambienti di lavoro e dei mezzi provinciali, ponte sul P a Viadana; manutenzione di strade e ciclabili, interventi migliorativi e di mesa in sicurezza del porto di Valdaro.

Consiglieri compatti anche nel voto al bilancio previsionale 2020 e pluriennale 2020/202 di Formazione Mantova.



Documenti da scaricare