rifiuti - documenti

Come ogni anno l'area Tutela e Valorizzazione dell'Ambiente della Provincia di Mantova presenta il rapporto sulla produzione di rifiuti urbani e raccolta differenziata in provincia di Mantova.

 

"Ancora una volta il comportamento virtuoso dei nostri cittadini ci consente di raggiungere risultati eccellenti in materia di raccolta e differenziazione dei rifiuti - ha affermato il Presidente della Provincia di Mantova Carlo Bottani introducendo la presentazione -. Ringrazio quindi il dirigente dell'Area, l'ing. Sandro Bellini, il responsabile del Servizio  Inquinamento e Rifiuti dottor Giampaolo Galeazzi e il dottor Giancarlo Poltronieri per aver  elaborato ancora una volta questo prezioso documento, utile per noi amministratori che dobbiamo occuparci di come organizzare la raccolta dei rifiuti ma interessante, più in generale, anche per tutta la cittadinanza che ha così un quadro dettagliato della situazione e gestione delle diversi tipologie di rifiuto sul territorio virgiliano. Le informazioni che oggi diffondiamo sono riferite al 2020, anno in cui nella nostra provincia sono state raccolte complessivamente 174.294 tonnellate di rifiuti differenziati corrispondenti a oltre 431 chilogrammi per abitante all'anno.

Ad esse per il calcolo della percentuale della raccolta differenziata, vanno aggiunti anche parte del compostaggio domestico, i rifiuti ingombranti, gli inerti e lo spazzamento stradale destinati al recupero, per arrivare quindi a un quantitativo di 192.293 tonnellate equivalenti a una percentuale di raccolta differenziata dell'87,11%. Un dato che è in linea con l'anno precedente, il 2019, quando la percentuale fu dell'87,22 per cento". Negli ultimi quattro anni la percentuale di raccolta differenziata si è stabilizzata intorno all'87% e ciò è dovuto alla diffusione capillare dei sistemi di raccolta domiciliari e alle conseguenti alte percentuali di raccolta differenziata che si ottengono con tale metodo.

Questo ottimo dato di raccolta differenziata, superiore all'87 per cento permette alla provincia di Mantova di mantenere il primato in Lombardia con otto punti percentuali di vantaggio rispetto alla provincia di Cremona che è seconda dopo di noi con il 79 per cento.

Alcune realtà come Pavia e Sondrio, non hanno raggiunto l'obiettivo del 65% fissato dalla normativa vigente.


Per approfondimenti e grafici, si rimanda al report scaricabile sotto.


Argomenti correlati