• Home
  •  / News
  •  / Senso unico alternato dal 18 febbraio al 4 marzo lungo un tratto della Padana inferiore a Grazie

Senso unico alternato dal 18 febbraio al 4 marzo lungo un tratto della Padana inferiore a Grazie

Per i lavori di realizzazione della nuova rotatoria

Circolazione a senso unico alternato, regolato da movieri e semafori sulla SP ex SS n. 10 "Padana Inferiore" a Curtatone nel tratto compreso tra l'intersezione con la SP n. 1 "Asolana e l'incrocio con via Pozzarello. Il senso unico alternato è previsto dalle ore 9 alle ore 17 di ogni giorno a partire da domani giovedì 18 febbraio sino a giovedì 4 marzo 2021. Il provvedimento si è reso necessario per effettuare in modo veloce e sicuro i lavori che restano ancora da eseguire per la nuova rotatoria di Grazie tra la SP ex SS 10 "Padana Inferiore" e la SP n. 1 "Asolana". Obiettivo della Provincia è oncludere i lavori entro la fine di giugno quest'anno. Attualmente le attività del cantiere sono concentrate nel completamento delle sotto fondazioni che richiedono prove e test sui terreni e si stanno eseguendo lavori di protezione  di tubature, reti di luce e gas e fibra ottica. Cominciati il 20 luglio dell'anno scorso, i lavori coordinati dai tecnici dall'Area Lavori Pubblici e trasporti della Provincia procedono con regolarità e secondo il cronoprogramma previsto.  Si interviene per quadranti per ridurre i disagi alla viabilità che sino ad ora non è stata interrotta anche se sono state apportate modifiche alla visibilità. E' infatti vietato il transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate lungo l'Asolana a Grazie dall'intersezione con la strada provinciale ex SS 10 "Padana Inferiore" all'incrocio con la SP 23 Castellucchio-Goito, eccetto per le operazioni di carico e scarico, nella sola direzione di marcia Goito-Mantova.

Il provvedimento sarà in vigore sino alla fine dell'intervento di messa in sicurezza dell'incrocio. Il traffico è deviato su SP 23 "Castellucchio-Goito" e su SP ex SS 10 "Padana Inferiore"
L'opera ha un costo complessivo che si aggira sul milione di euro. A eseguire l'intervento è l'impresa Reggiani di Mantova.