• Home
  •  / News
  •  / Bando "Città che legge" del Centro per il libro e la lettura

Bando "Città che legge" del Centro per il libro e la lettura

A disposizione 800 mila euro


Il bando, promosso dal Centro per il libro e la lettura, riguarda la realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura.

A disposizione un totale di 800.000 euro, da assegnare a 27 progetti "esemplari", in grado di coinvolgere scuole, biblioteche, istituzioni e associazioni culturali creando un ecosistema favorevole alla lettura.

Sono ammissibili progetti di promozione della lettura che prevedano la collaborazione tra le biblioteche e le altre strutture presenti nel territorio comunale (scuole, istituti educativi e di promozione sociale, associazioni culturali, teatri, librerie, centri sportivi, consultori, circoli ricreativi, terzo settore, etc.), con riferimento anche a:
- iniziative di diffusione dei libri e della lettura attraverso occasioni di apprendimento, confronto e socializzazione;
- apertura in biblioteca di sezioni specifiche dedicate a bambini/ragazzi, con particolare riferimento alle diverse abilità, e/o ad anziani;
- attivazione o incremento dei servizi dedicati a bambini, famiglie, anziani e/o utenti diversamente abili;
- azioni, integrate con le precedenti, volte a raccogliere fondi necessari a sostenere nel tempo programmi e attività di promozione della lettura;
- attività di promozione della lettura nelle scuole anche attraverso la creazione di biblioteche
scolastiche o di bibliopoint.

Beneficiari: comuni che hanno ottenuto la qualifica di "Città che legge" per il biennio 2020-2021.

Cofinanziamento: Il finanziamento ammissibile ammonta a:
− sezione 1 - € 10.000,00 per i Comuni fino a 5.000 abitanti;
− sezione 2 - € 20.000,00 per i Comuni da 5.001 a 15.000 abitanti;
− sezione 3 - € 30.000,00 per i Comuni da 15.001 a 50.000 abitanti;
− sezione 4 - € 50.000,00 per i Comuni da 50.001 a 100.000 abitanti;
− sezione 5 - € 90.000,00 per i Comuni sopra a 100.001 abitanti.

 

Scadenza: 18/03/2021  ore 18.00

 

Fonte: sito del MiBACT


 


Archivio provinciale interno