• Home
  •  / News
  •  / Bando Smartworking per i Comuni fino a 5 mila abitanti

Bando Smartworking per i Comuni fino a 5 mila abitanti

Disponibili 42 milioni di euro: domande entro il 30 settembre

Il Programma Operativo Nazionale(PON) Governance e capacità istituzionale 2014/2020 rende disponibili a partire dal 21 maggio 2020 42 milioni di euro da destinare al rafforzamento della capacità amministrativa dei Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti (o loro aggregazioni o forme associative).

L'iniziativa supporta lo sviluppo di modelli organizzativi e strumentali improntati all'efficienza dei servizi a cittadini e imprese, alla trasparenza e all'open data, al public procurement e all'anticorruzione, alla semplificazione e all'innovazione digitale, e si basa su logiche di smart working, nella piena consapevolezza dell'attuale situazione di emergenza sanitaria legata al contagio da coronavirus COVID-19, che necessita interventi di contrasto alla diffusione del contagio e di supporto a tutte le funzioni pubbliche esercitate in modalità di smart working.

Il bando si articola in 3 fasi: selezione dei beneficiari attraverso il presente avviso per manifestazione di interesse, progettazione partecipata del piano di intervento (definizione modalità attuative e piano finanziario), implementazione del piano.

Gli ambiti tematici sono i seguenti: piani amministrativi di smart working e avvio dei processi di riorganizzazione necessari ad avviare i progetti di smart working; rafforzamento della capacità amministrativa con particolare riferimento alle materie del bilancio, della contabilità, della gestione personale e della riscossione dei tributi anche attraverso l'utilizzo di nuove piattaforme digitali; sviluppo delle competenze, dei modelli e dei format per gli acquisti e gli appalti pubblici; riduzione dei tempi dei procedimenti e dei costi della regolazione; gestione delle politiche territoriali per il miglioramento dell'efficienza organizzativa e dei processi amministrativi, anche attraverso forme efficienti di gestione associata di servizi locali, di gestione delle risorse provenienti dalla programmazione europea, di programmazione e gestione di piani e modalità di reclutamento del personale.

Interventi ammissibili: Le attività dovranno essere inserite in Piani di intervento di singoli Comuni o aggregazioni per un importo complessivo non inferiore a Euro 16.000,00 e dovranno interessare almeno 2 degli ambiti tematici sopra indicati.

Modalità di presentazione delle domande: le domande, predisposte secondo il format previsto dal bando, dovranno avere per oggetto "Manifestazione di interesse alla partecipazione al progetto Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni" ed essere inviate via pec all'indirizzo piccolicomuni@pec.governo.it entro e non oltre il 30 settembre 2022; nel caso di partecipazione in forma aggregata dovrà essere allegato il mandato di rappresentanza al soggetto individuato come capofila da parte dei Comuni partecipanti.

Per maggiori approfondimenti è possibile consultare l'avviso allegato