• Home
  •  / News
  •  / Giornata della memoria, domenica 27 gennaio il ricordo delle vittime dell'Olocausto

Giornata della memoria, domenica 27 gennaio il ricordo delle vittime dell'Olocausto

Il calendario completo degli appuntamenti

Saranno 63 solo domenica 27 gennaio gli eventi commemorativi che a Mantova e provincia ricorderanno la tragedia dell'Olocausto in occasione della giornata della Memoria.

I momenti istituzionali saranno alle ore 10.30 al Conservatorio Lucio Campiani di via Conciliazione quando saranno consegnate le medaglie ai famigliari degli ex internati   dei lager nazisti. Alle ore 12, nella Sinagoga di via Govi, in città, preghiera per le vittime della shoah seguito dalla lettura dei nomi degli ebrei mantovano morti nei campi di concentramento.

Alle 16 commemorazione del Porrajmos al Binario 1 della stazione ferroviaria di piazza don Leoni nel capoluogo virgiliano e a seguire alle 17, nell'aula Magna del Conservatorio Campiani, Consigli comunale e provinciale congiunti con la prolusione del professor Marco Reglia.   

Tutti gli eventi legati alla giornata della Memoria, al Giorno del Ricordo che sarà celebrato domenica 10 febbraio, e al 6 marzo, Giorno dei Giusti, sono raccolti in unico sito all'indirizzo www.giornodellamemoria.mantova.it dove sono scaricabili programmi e inviti per tutti gli appuntamenti. In programma proiezioni di film, rappresentazioni teatrali, convegni, conferenze nelle scuole e viaggi della memoria. Tanti anche gli eventi organizzati nelle biblioteche del territorio per non dimenticare l'orrore delle leggi razziali e dei campi di concentramento. Nello stesso sito, realizzato e aggiornato dalla Provincia di Mantova, una sezione video con immagini inedite di interventi tenuti dal professor Fabio Norsa, giù presidente della Comunità ebraica mantovana, scomparso alcuni anni fa.  Il calendario completo è stato presentato questa mattina in una conferenza stampa alla presenza del presidente della Provincia Beniamino Morselli, del presidente del consiglio comunale di Mantova Massimo Allegretti e del prefetto Carolina Bellantoni.

"Ci sembra impossibile che certi episodi possano essere accaduti e invece sono stati una realtà, di nemmeno troppi anni fa - ha ricordato il numero uno di Palazzo di Bagno -. Ci apprestiamo a celebrare il 27 gennaio con spirito di partecipazione cercando di accrescere di anno in anno la sensibilità della popolazione verso il ricordo di quei terribili e tragici eventi. Più attenzione è anche segnale di maggiore consapevolezza delle atrocità commesse e speriamo monito a non ripetere più simili orrori".

"Mi sento di rivolgere un caloroso ringraziamento a tutte le istituzioni mantovane e alle associazioni che si sono profuse nel programmare iniziative per celerare le tre giornate commemorative. Questo testimonia una grande attenzione verso queste ricorrenze. Significa ricordare valori che in un determinato periodo non erano più tali. Per noi, come istituzioni è importante fare muro contro simili derive" ha sottolineato il Prefetto.

"Non dimentichiamo mai che i campi di concentramento e tutto ciò che ne seguì, accaddero solo 80 anni fa e in una delle nazioni europee più all'avanguardia" il monito del presidente del Consiglio comunale Allegretti.  

Vai Calendario completo degli appuntamenti:  http://www.giornodellamemoria.mantova.it/index.html



Giorno della memoria