Procedure paesaggistiche - Autorizzazione Paesaggistica semplificata

Normativa di riferimento: Parte III - D.lgs n° 42/2004 e s.m.i. e D.P.R. n° 139/2010 Parte II - Titolo V - L.R.n° 12/2005 e s.m.i.

Procedimenti
Descrizione procedimento

 Ai sensi dell'art. 80, comma 3, lettera 6-bis) della L.R. n° 12/2005 e s.m.i. alla Provincia sono attribuite le funzioni amministrative per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica e l'irrogazione delle sanzioni, di cui agli artt. 146 e 167 del D.Lgs. n° 42/2004, per l'esecuzione di opere di competenza dei comuni non adeguati, ovvero per i quali la Regione abbia verificato la non sussistenza dei requisiti di organizzazione e di competenza tecnico-scientifica, ai sensi dell'articolo 159, comma 1, del D.Lgs. 42/2004.

Il richiedente inoltra domanda di autorizzazione paesaggistica, corredata dagli elaborati prescritti dalla normativa vigente, alla Provincia.
 
La Provincia cura l'istruttoria, richiede ed acquisisce eventuale documentazione integrativa oltre il parere della Commissione per il Paesaggio. Trasmette alla Soprintendenza la documentazione presentata dall'interessato, accompagnandola con una motivata proposta di accoglimento.
Acquisito il parere favorevole obbligatorio e vincolante della Soprintendenza, la Provincia rilascia l'autorizzazione paesaggistica conformemente ad esso.
In caso di mancata acquisizione del parere obbligatorio e vincolante della Soprintendenza, la Provincia "ne prescinde e rilascia l'autorizzazione", senza indire Conferenza di Servizi.

In caso di valutazione negativa da parte del Soprintendente, spetta a questi adottare il provvedimento di rigetto dell'istanza.

A chi si rivolge

A persone fisiche o giuridiche che devono eseguire lavori, opere ed interventi "di lieve entità", che modificano lo stato dei luoghi in area soggetta a vincolo paesaggistico ai sensi della Parte III del D. Lgs. 42/2004 e s.m.i.

Cosa fare

Predisposizione della "Scheda per la presentazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica per le opere il cui impatto paesaggistico e' valutato mediante una documentazione semplificata", seguendo le specifiche contenute nell'allegato "Procedura semplificata - Elaborati";

Compilazione della domanda di autorizzazione paesaggistica semplificata;

Presentazione della documentazione tramite PEC all'indirizzo provinciadimantova@legalmail.it e consegna di 1 copia cartacea al competente ufficio della Provincia

 
Per esercitare i diritti di tutela clicca qui
Costi
Pagamento in forma virtuale dell'imposta di bollo pari ad € 16,00 relativa alla domanda e ad € 16,00 relativa al provvedimento finale della Provincia di Mantova.
Il pagamento può essere effettuato in un unica soluzione pari ad € 32,00
 

Pagamento degli oneri istruttori pari ad € 100,00.

 
Per visualizzare le modalità di pagamento clicca qui
Tempi

60 giorni

Responsabile del procedimento

Arch. Giorgio Redolfi
Responsabile del Servizio Pianificazione Territoriale Attivita' Estrattive, Agenti Ittico Venatori

Dirigente: Dott.ssa Gloria Vanz

Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente è il Segretario Generale

Referente

Arch. Marisa Calvano
Servizio Pianificazione Territoriale Attivita' Estrattive, Agenti Ittico Venatori
Ufficio Beni Paesaggistici
Tel  0376/204208
Fax 0376/204462

E-mail: marisa.calvano@provincia.mantova.it