Turismo - Classificazione aziende alberghiere

Si comunica che la Regione Lombardia con l'approvazione della LR 1/10/2015 - N. 27 "POLITICHE REGIONALI IN MATERIA DI TURISMO E ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO" ha ridefinito, tra l'altro, il quadro delle competenze in materia turismo.
Per quanto di competenza e per l'applicazione di quanto previsto in materia di Strutture Ricettive Alberghiere si rimane in attesa delle disposizioni comuni di cui all'art. 37 ( Regolamento di attuazione).



Procedimenti
Descrizione procedimento

La Giunta Regionale predispone un sistema di classificazione omogenea sul territorio regionale al fine di garantire la qualità dei servizi delle strutture ricettive alberghiere, tenendo conto anche degli orientamenti a livello internazionale. ( art. 20 della LR n. 27/2015).

L'art. 21 della LR n. 27/2015 individua le procedure per la classificazione, la dichiarazione dei servizi e il rispetto degli standard qualitativi.

Il Comune riceve, contestualmente alla SCIA e le comunicazioni di cui all'art. 38 ( Disposizioni comuni per attività ricettive alberghiere e non alberghiere) la dichiarazione del titolare di struttura ricettiva alberghiera su modello regionale, relativa alla classificazione, oppure la dichiarazione dei servizi offerti e al rispetto degli standard qualitativi richiesti per le strutture ricettive disciplinate dalla LR n. 27/2015.

La Provincia verifica le dichiarazioni di cui sopra e la denominazione della struttura ai sensi di quanto previsto dall'art. 21, anche mediante sopralluoghi, e dispone l'assegnazione d'ufficio di classificazione diversa da quella dichiarata in caso di carenza dei requisiti e degli standard qualitativi obbligatori.

I titolari delle strutture ricettive alberghiere e non alberghie­re che hanno assunto le denominazioni e le classificazioni o che offrono i servizi e rispettano gli standard qualitativi previsti dalle disposizioni previgenti alla LR n. 27/2015, entro un anno dall'entrata in vigore del regolamento di cui all'articolo 37, pre­sentano alla provincia o alla Città metropolitana di Milano la dichiarazione di cui al comma 1, art.21. In difetto si applica quanto pre­visto al comma 3, art. 21.

La provincia o la Città metropolitana di Milano effettuano verifiche a campione sulle strutture ricettive secondo i criteri sta­biliti ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera d) della LR n. 27/2015 e inviano gli esiti delle stesse alla Regione.

Ai sensi di quanto disposto dall'art. 40 le Province esercitano le funzioni amministrative relative alla classificazione alberghiera e delle strutture ricettive all'aria aperta, alla comunicazione delle tariffe delle strutture ricettive alberghiere e non alberghiere, alla relativa vigilanza anche mediante controlli ispettivi.

Sono aziende alberghiere le aziende organizzate per fornire al pubblico, con gestione unitaria, alloggio in almeno sette camere o appartamenti, con o senza servizio autonomo di cucina, ed altri servizi accessori per il soggiorno, compresi eventuali servizi di bar e ristorante.

Le aziende alberghiere si distinguono in:

a) alberghi o hotel: offrono alloggio prevalentemente in camere

b) residenze turistico alberghiere: offrono alloggio prevalentemente in appartamenti

c) alberghi diffusi: i servizi di ricevimento e accoglienza sono centralizzati, mentre gli altri servizi, le sale comuni, il ristorante e le camere o alloggi sono dislocati in uno o più edifici separati

d) condhotel: alberghi composti da uno o più unità immobiliari che forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente vitto in camere e in appartamenti.

Fino all'entrata in vigore dei nuovi regolamenti di cui all'art 37 della legge "Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo" (l.r. 27/2015), resta vigente il regolamento regionale n. 5/2009 per quanto attiene alle tipologie a) e b).

A chi si rivolge

Ai titolari di strutture ricettive alberghiere richiedenti classificazione alberghiera.

Responsabile del procedimento
Moira Sbravati
Servizio Turismo, Cultura e Sport

Dirigente: Barbara Faroni

 
Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente è il Segretario Generale
Referente
Lara Rigoni
Servizio Turismo, Cultura e Sport
Piazza Mantegna, 6
46100 Mantova
Tel. 0376 357521

Email: lara.rigoni@provincia.mantova.it