Acque - Rilascio concessioni per piccole derivazioni di acque sotterranee da reperire mediante la costruzione di pozzi

Procedimenti
Descrizione procedimento
La Provincia è competente al rilascio delle concessioni per piccole derivazioni di acque sotterranee. Il procedimento consta di due fasi: la prima che porta al rilascio dell'autorizzazione alla realizzazione del pozzo - la seconda che porta alla conclusione dell'iter con il rilascio del provvedimento di concessione (necessario per poter utilizzare l'acqua).
A chi si rivolge
Privati cittadini, proprietari e/o affittuari, aziende, Enti
Cosa fare

Dal 1 luglio 2018, le domande di nuove concessioni per piccole derivazioni di acque sotterranee e superficiali, di rinnovo, variante, voltura, cancellazione di utenze, licenze di attingimento, dovranno essere caricate esclusivamente on line sul sistema S.I.P.I.U.I. di Regione Lombardia.
Prima di procedere al caricamento su S.I.P.I.U.I. leggere attentamente il documento "Relazioni ed elaborati" pubblicato e scaricabile a destra

Fanno eccezione:


Il richiedente, tramite il servizio di autenticazione potrà poi accedere alla piattaforma S.I.P.I.U.I.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Call Center al n. 800318318 (numero verde gratuito) o il n. 0232323325 da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario, dal lunedi al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi, o inviando un messaggio alla seguente mail: assistenza-sipiui@lispa.it

Successivamente alla realizzazione del pozzo, l'utente dovra' presentare alla Provincia, in formato cartaceo o mediante PEC, la RELAZIONE FINALE, per il proseguimento dell'iter che portera' al rilascio della concessione.

I contenuti delle relazioni tecniche e degli elaborati da caricare, congiuntamente alle domande, sulla piattaforma S.I..P. I.U.I. sono scaricabili dal seguente link

Per esercitare i diritti di tutela clicca qui

Costi

Nuove istanze di concessione per piccole derivazioni di acque sotterranee (ad eccezione degli usi domestici) le ricevute andranno scansionate e caricate sulla piattaforma on line:

SPESE DI ISTRUTTORIA

Euro 200,00 per portate < 10 l/s (*)
Euro 300 per portate da 10 l/s e sino a 50 l/s (*)
Euro 400 per portate > 50 l/s (*)

(*) portata massima derivata

CONTRIBUTO IDROGRAFICO (a favore della Regione) Euro 150,00 (salvo conguaglio)

IMPOSTA DI BOLLO: da assolvere in forma virtuale (Euro 16,00 x3) ad eccezione degli usi domestici

Rinnovi

SPESE DI ISTRUTTORIA Euro 55,00

CONTRIBUTO IDROGRAFICO (a favore della Regione) Euro 150,00 (salvo conguaglio)

IMPOSTA DI BOLLO: da assolvere in forma virtuale (Euro 16,00 x2)

Varianti

SPESE DI ISTRUTTORIA:

Euro 100,00 per portate < 10 l/s (*)
Euro 200 per portate da 10 l/s e sino a 50 l/s (*)
Euro 300 per portate > 50 l/s (*)

(*) portata massima derivata

CONTRIBUTO IDROGRAFICO Euro 150,00 (salvo conguaglio)

IMPOSTA DI BOLLO: da assolvere in forma virtuale (Euro 16,00 x2)

Il pagamento dell'imposta di bollo potrà essere effettuato unitamente al pagamento di eventuali oneri di istruttoria e/o diritti di segreteria specificando nella CAUSALE:
  • descrizione dell'istanza per la quale si effettua il pagamento
  • ufficio destinatario per materia
  • dettagli importi per tipo di onere (es. € 32 BOLLO + € 70 ONERI)

 

Per visualizzare le MODALITA' DI PAGAMENTO clicca qui

Tempi

18 mesi o, nel caso in cui la concessione sia soggetta a VIA o a domande in concorrenza,  24 mesi.

Responsabile del procedimento
Sandro Bellini
Area Tutela e valorizzazione dell'Ambiente
Servizio Acque, Suolo e Protezione Civile
 
Dirigente: Renzo Bonatti
 
Sostituto in caso di inerzia e ritardo del Responsabile del Procedimento e del Dirigente è il Segretario Generale
Referente
Elena Algeri
Area Tutela e valorizzazione dell'Ambiente
Servizio Acque, Suolo e Protezione Civile - Ufficio Demanio Idrico
Via Principe Amedeo, 32
46100 Mantova
Tel 0376/204424
fax 0376/366956
email: demanio.idrico@provincia.mantova.it