• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Mantova porta l'acqua in cinque villaggi del Senegal

Mantova porta l'acqua in cinque villaggi del Senegal

12.07.2019 13:41

Provincia, Aato, Tea e Sicam hanno collaborato alla realizzazione del progetto “Le fonti del futuro”

 

E' anche grazie a Mantova se dalla fine del giugno scorso 5 villaggi del Senegal hanno l'acqua potabile e 120 famiglie senegalesi adesso hanno acqua che sgorga direttamente dai rubinetti delle loro abitazioni e possono disporre di servizi igienici.

Provincia di Mantova attraverso Aato (Autorità dell'ambito territoriale ottimale di Mantova), Tea Acque e Sicam hanno infatti sostenuto e collaborato alla realizzazione del Progetto "Le fonti del futuro". Un'iniziativa partita da WAMI e Cooperativa Intreccio con il supporto di Anea (Associazione nazionale enti e autorità d'ambito) che oggi è realtà e che ha decisamente cambiato la vita di quasi duemila persone.

Sintetizzata in numeri, l'iniziativa ha permesso di installare 120 rubinetti da cui trarranno beneficio 1273 persone. Oltre a portare l'acqua potabile, con il progetto è stata finanziata ance la realizzazione di una fossa biologica che servirà i cinque villaggi:

Ghoniame

Nialor

Takeme

Falmere

Djiva

 

"Un cambio delle condizioni di vita e della quotidianità per 120 famiglie che per la prima volta avranno a disposizione acqua potabile 24 ore su 24 e servizi igienici presso le loro abitazioni. Servizi per noi scontati ma che in tante località dell'Africa non lo sono affatto" ha spiegato il presidente della Provincia di Mantova Beniamino Morselli.    

Si è calcolato che col progetto "Le fonti del futuro" i pozzi potranno erogare 487.877.250 litri di acqua.

"Contestualmente è stata svolta anche un'attività di educazione al corretto utilizzo dell'acqua - hanno sottolineato Lorenzo Giorgi, coordinatore del progetto e i Rappresentanti di WAMI e Cooperativa Intreccio. Saranno insegnate buone pratiche ma anche nozioni utili per la manutenzione della rete idrica. Miglioreranno così le condizioni igienico - sanitarie, aumenterà la frequenza scolastica, si responsabilizzerà ed educherà la comunità locale al corretto utilizzo delle risorse. Verrà creata imprenditorialità legata alla gestione della rete idrica installata".

In sintesi si auspica di poter avere sviluppo socio - economico da quest'iniziativa ideata da Wami e Cooperativa Intreccio e resa possibile grazie al sostegno di Provincia di Mantova attraverso AaTO, Anea, Tea Acque e Sicam.

"L'esperienza dell'Aato di Mantova - ha suggerito Candido Roveda, presidente dell'Autorità dell'Ambito territoriale virgiliano - auspico possa essere replicata dai colleghi degli Aato delle altre province italiane".

"A volte basta poco per risolvere grandi problemi. Con questo intervento abbiamo dato un aiuto concreto" ha aggiunto l'amministratore delegato di Sicam Giampaolo Ogliosi.

 "Abbiamo portato una risorsa importantissima dove prima non c'era" ha concluso il presidente di Tea Massimiliano Ghizzi.

L'evoluzione del progetto potrà continuare ad essere seguita on line sul sito del progetto stesso in cui sono documentate tutte le fasi dei diversi interventi e delle realizzazioni.

     



Rappresentanti di enti e associazioni promotrici del progetto
Foto lavori pozzi 1
Foto lavori pozzi 2
Foto lavori pozzi 3

Documenti da scaricare