• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Consiglio provinciale, approvati i bilanci di Forma e Ufficio d'Ambito

Consiglio provinciale, approvati i bilanci di Forma e Ufficio d'Ambito

13.06.2019 20:41

Via libera alla terza variazione del Dup e nominati anche i nuovi revisori dei conti

Via libera del Consiglio provinciale all'unanimità alla nomina dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti della Provincia di Mantova: presidente sarà Claudio Cavallari mentre gli altri due componenti saranno Edj Polinelli e Giovanni Riva. Resteranno in carica per il triennio 2019 - 2021.  

Cavallari, iscritto nel Registro dei Revisori legali, è risultato avere ricoperto il maggior numero di incarichi di revisore presso Enti Locali: da qui la scelta di nominarlo presidente.

Approvata con la sola astensione dei consiglieri Alessandro Sarasini e Matteo Guardini anche la terza variazione al Dup 2019 - 2021 riguardante gli strumenti di programmazione: il programma triennale dei lavori pubblici 2019 - 2021, nell'annualità 2019 vede variato l'importo dell'intervento coperto da proventi da sanzioni autovelox relativo al "2° lotto  manutenzione straordinaria sulle strade di competenza provinciale che passa da 500.000 a 384.507,10 euro; viene inserito nel 2019 un nuovo intervento di manutenzione ordinaria di potatura e abbattimento alberature sulle strade provinciali e loro pertinenze da  800.000 euro coperti interamente da fondi del bilancio provinciale. Sdoppiato in due stralci, a parità d'importo complessivo, l'intervento di adeguamento sismico sulla sede dell'istituto "F. Gonzaga" di Castiglione delle Stiviere: una prima trance di lavori sarà da 1.609.117,74 e l'altra da 3.390.882,26 euro.

Al Programma biennale degli acquisti di servizi e forniture 2019 - 2020, per quest'anno viene aggiunto il Servizio di ritiro e smaltimento delle carcasse delle nutrie per 70.454 euro, finanziato con fondi a destinazione vincolata. Il Programma degli incarichi professionali 2019 viene integrato con quattro figure da incaricare per il supporto al "Progetto europeo emblematico Laboratorio Territoriale Occupabilità diffuso". Infine viene inserito nel Dup il Piano triennale 2019 - 2021 di razionalizzazione e riqualificazione della spesa, di riordino e ristrutturazione amministrativa, di semplificazione e digitalizzazione, di riduzione dei costi della politica e di funzionamento.

Per quanto riguarda la ricognizione degli equilibri di bilancio, il Consiglio con i 7 voti favorevoli del gruppo Uniti per la Provincia di Mantova (astenuti Sarasini e Guardini) prende atto del permanere degli equilibri generali del Bilancio di Previsione 2019/2021 per il corrente esercizio e di non dover adottare alcuna misura per il ripristino del pareggio e che alla data del 31 maggio scorso non esistono debiti fuori bilancio non riconosciuti e non finanziati.

 

I consiglieri dell'Amministrazione di via Principe Amedeo hanno anche approvato all'unanimità la destinazione dell'utile d'esercizio 2018 dell'Ufficio d'Ambito corrispondente ad un importo di 4.841,92 euro all'incremento delle riserve del patrimonio netto dell'Azienda. Ok da tutto il Consiglio anche all'adeguamento tariffario per gli anni 2018 - 2019 per i gestori del servizio idrico integrato AqA S.r.l., TEA Acque S.r.l., SICAM S.r.l., AIMAG S.p.A

 

Per quanto riguarda l'Azienda Speciale Formazione Mantova, una quota non superiore al 20% dell'utile d'esercizio 2018, dovrà essere versata alla Provincia per attività nell'ambito della formazione professionale e istruzione. La destinazione dell'utile sarà approvata con decreto del Presidente, coerentemente agli indirizzi deliberati dal Consiglio Provinciale.

Il bilancio 2018 chiude con un utile di esercizio di 120.635 euro, con un totale ricavi pari a 4.433.49I.03 euro. 

Il risultato di esercizio è leggermente diminuito rispetto al 2017 ma questo è dovuto alla diminuzione delle entrate sulla programmazione duale da parte di Regione Lombardia. Grazie ad azioni di contenimento della spesa e di riorganizzazione operativa è stato riassorbito il taglio di Regione Lombardia nei confronti di Forma di circa 1.100.000 euro: tagli che hanno riguardato i trasferimenti per la copertura dei costi del personale ex regionale; riassorbita anche la diminuzione di fondi per i terzi e i quarti anni. Nulla osta all'unanimità al bilancio d'esercizio e sociale.

Voto contrario di Sarasini e Guardini al recesso dall'associazione nazionale Città del tartufo che però viene deciso per il si della maggioranza dei consiglieri.

 

 



Documenti da scaricare