• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Molestie e violenze sul posto di lavoro, accordo tra Apindustria e sindacati

Molestie e violenze sul posto di lavoro, accordo tra Apindustria e sindacati

05.04.2019 12:20

La Consigliera Provinciale di Parità darà supporto tecnico

Molestie e violenza nei luoghi di lavoro. Un problema reale e concreto dove la parte lesa spesso si trova sola e disorientata su cosa fare e a chi rivolgersi. Per offrire un aiuto a chi dovesse trovarsi in simili situazioni, Apindustria Confimi, Cgil, Cisl e Uil hanno firmato un accordo che è stato sottoscritto anche dalla Consigliera Provinciale di Parità Gaia Cimolino.

L'iniziativa parte dalla considerazione che ogni atto o comportamento che si configuri come molestie e violenze nei luoghi di lavoro è inaccettabile.

Le parti si impegnano a dare un'ampia diffusione all'accordo promuovendo iniziative di informazione interne ed esterne all'azienda per diffondere sempre più il principio dell'inaccettabilità di ogni atto o comportamento che si configuri come molestie o violenza nei luoghi di lavoro, ferma restando la facoltà di ogni singola impresa di adottare autonome procedure e dichiarazioni interne.   

La consigliera Provinciale di Parità è stata individuata come punto di riferimento dell'accordo e potrà avvalersi del supporto tecnico delle strutture pubbliche e private più adatte al caso concreto. Saranno individuate le strutture pubbliche o private più adeguate ad assicurare assistenza sia dal punto di vista psicologico che legale a chi è vittima di molestie o violenze nel posto di lavoro.

 



Documenti da scaricare