• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Piano di dimensionamento per l'anno scolastico 2018/2019, accolta la richiesta dei comuni di Sabbioneta e Marcaria per creare un nuovo comprensivo a Campitello

Piano di dimensionamento per l'anno scolastico 2018/2019, accolta la richiesta dei comuni di Sabbioneta e Marcaria per creare un nuovo comprensivo a Campitello

15.11.2018 15:29

La proposta inviata oggi in Regione: per lo Strozzi assetto invariato, cambierà sede il Centro di Istruzione per adulti di Ostiglia

Inviata in Regione oggi la proposta di Piano Provinciale di dimensionamento della rete scolastica relativo al primo e secondo ciclo per l'anno scolastico 2019/2020.

L'ente di Palazzo di Bagno, che nel corso dei mesi scorsi ha più volte convocato il Tavolo provinciale composto dalle varie rappresentanze del mondo della scuola e delle istituzioni locali, per sentire le diverse proposte, ha ritenuto opportuno accogliere per il prossimo anno scolastico la richiesta dei Comuni di Sabbioneta e Marcaria di creazione di un nuovo Istituto Comprensivo tra i plessi scolastici di Sabbioneta, Commessaggio, Gazzuolo e Marcaria, denominato "IC Marcaria-Sabbioneta" con sede a Campitello, per le seguenti motivazioni:

-    rispondere alle esigenze manifestate dai Comuni coinvolti (ad eccezione del solo Comune di Castellucchio), competenti sull'organizzazione della rete scolastica di primo ciclo;

-    l'istituzione del nuovo IC Marcaria-Sabbioneta garantisce la continuità territoriale tenuto conto che il Comune di Marcaria è inserito nel Piano di Zona di Viadana e pertanto condivide già la programmazione dei servizi sociali con i Comuni di Commessaggio, Gazzuolo e Sabbioneta;

-   il nuovo assetto della rete scolastica consente il mantenimento del medesimo numero di autonomie preservandone la presenza sul territorio e garantendo maggior qualità dei servizi scolastici;

-   le autonomie scolastiche dell'IC Castellucchio con 996 alunni e del nuovo IC Marcaria-Sabbioneta con 1015 alunni risultano dimensionate in modo equilibrato e tale da garantire stabilità nel tempo, tenuto conto anche del calo demografico previsto;

 

Per l'I.C. di Porto Mantovano che per effetto della verticalizzazione della Direzione Didattica di Porto Mantovano ha 1807 studenti, si è ritenuto di non procedere, per l'anno in corso, alla definizione di un piano di ridimensionamento. Stesso discorso per l'I.C. di Borgo Virgilio, che arriva a 1883 iscritti in conseguenza dell'accorpamento a partire dall'a.s. 2017/2018, per la fusione dei Comuni di Borgoforte e Virgilio: anche in questo caso non si procederà con un piano di ridimensionamento.

Passando al secondo ciclo, per l'Istituto Superiore agrario Strozzi di Palidano che si trova nella situazione anomala di avere sedi in due ambiti diversi, si è concordato anche in sede di tavolo provinciale, di non procedere con una modifica dell'attuale assetto dell'Istituto: un eventuale accorpamento della sede di Mantova ad altro istituto superiore afferente all'ambito di competenza porterebbe ad un sottodimensionamento dell'Istituto Strozzi e alla necessità di accorpamento ad altro istituto scolastico con perdita dell'autonomia; inoltre occorre salvaguardare la specificità dell'istituto agrario Strozzi, in particolare in relazione alla vocazione agricola del territorio provinciale e all'attivazione a partire dall'anno scolastico 2017/2018 di un percorso di I.T.S. per il conseguimento del titolo di Tecnico superiore responsabile delle produzioni e delle trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali sostenibili che vede come capofila proprio l'Istituto Strozzi.

Via libera invece al trasferimento della sede operativa di Ostiglia del Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti a partire dall'a.s. 2019/2020: sarà trasferito all'Istituto Superiore G. Greggiati in via Roma.