• home
  •  / comunicati stampa
  •  / Scuola: raggiunto accordo sui fondi triennali per edilizia

Scuola: raggiunto accordo sui fondi triennali per edilizia

23.11.2017 17:42

Variati: "un impegno importante che rimette la scuola suiperiore al centro"

 

Nel prossimo piano triennale per l'edilizia scolastica, le Regioni considereranno la necessità di interventi sulle scuole superiori e il numero degli studenti del secondo ciclo di istruzione sul totale degli alunni iscritti sul territorio regionale, come criterio prioritario per l'assegnazione dei finanziamenti.

"È un passo avanti molto significativo - commenta il Presidente dell'Upi Achille Variati che aveva fortemente richiesto questa norma - perché riporta le scuole superiori, che negli ultimi tre anni hanno ricevuto finanziamenti scarsi a causa dei tagli alle Province, come impegno centrale per il Paese.

Anche grazie all'impegno del Sottosegretario all'edilizia scolastica Vito De Filippo, oggi abbiamo scritto una bella pagina per il Paese: Governo, Regioni, Comuni, Città metropolitane e Province hanno insieme deciso che nei prossimi tre anni nelle scelte politiche nazionali e territoriali sarà considerata come una priorità la messa in sicurezza delle scuole superiori.

Un passaggio essenziale, che risponde anche ai giusti richiami che su questi temi gli studenti e le associazioni dei Cittadini hanno ripetutamente avanzato alle istituzioni.

Come Upi - conclude Variati - assisteremo anche tecnicamente le Province, perché nei prossimi tre anni grazie a queste risorse si possa avviare quell'opera di messa a norma e in sicurezza degli edifici scolatici e in particolare delle scuole superiori, che sono strategiche per il futuro del Paese".