Comitato Unico di Garanzia (CUG)

La Provincia di Mantova nel settembre 2011 con atto del Direttore Generale/Segretario n° 48597/2011/SDG  ha istituito il "Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni" in attuazione della legge 183/2010 art. 21 "Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l'impiego, di incentivi all'occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonche' misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro" e della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2011 "Linee guida sulle modalità di funzionamento dei Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni".

Cos'è
Il CUG, i cui componenti restano in carica 4 anni, sostituisce, unificandone le competenze,  il Comitato per le Pari Opportunità e il Comitato Paritetico sul fenomeno del mobbing come previsto dalla legge 183/2010. 

Opera in stretto raccordo con il vertice dell'amministrazione ed esplica le proprie attività nei confronti di tutto il personale dell'ente; è formato da componenti designati da ognuna delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative e da un uguale numero di rappresentanti dell'Amministrazione, nonché da altrettanti componenti supplenti.
 
Principio ispiratore
Un contesto lavorativo improntato al benessere dei lavoratori e delle lavoratrici è un elemento imprescindibile per garantire il miglior apporto sia in termini di produttività, efficienza organizzativa e qualità dei servizi resi che di affezione al lavoro e senso di appartenenza.
 
Compiti
Il Cug, nell'amministrazione di appartenenza, esercita compiti propositivi, consultivi e di verifica.
I compiti del Cug:
- promuove  e sostiene i  principi di parità, pari opportunità e tutela nei confronti di qualsiasi discriminazione (di genere e non);
- favorisce l'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico attraverso la realizzazione di un ambiente di lavoro caratterizzato da benessere organizzativo e rispetto dei principi di pari opportunità;
- propone  piani per favorire l'uguaglianza sul lavoro tra uomini e donne e la cultura della parità, le politiche di conciliazione vita e lavoro, il benessere lavorativo e interventi quali indagini di clima, codici etici e di condotta;
- formula pareri su: progetti di riorganizzazione dell'amministrazione di appartenenza, piani di formazione del personale, orario di lavoro (flessibilità e orario di lavoro, part-time, congedi, formazione, progressioni di carriera), interventi di conciliazione, criteri di valutazione del personale, contrattazione integrativa sui temi che rientrano nelle proprie competenze;
- verifica i risultati delle azioni e dei progetti in materia di conciliazione vita e lavoro, gli esiti delle azioni di promozione del benessere organizzativo e di prevenzione del disagio lavorativo, delle azioni di contrasto alle violenze morali o psicologiche nel luogo di lavoro, interventi di contrasto ad ogni forma di discriminazione nelle condizioni di lavoro, nella formazione professionale, negli avanzamenti di carriera e nella sicurezza sul lavoro
 
Per informazioni e contatti: tel. 0376/401838    
                                                    cug@provincia.mantova.it  


Argomenti correlati