Vivi il territorio

La provincia di Mantova, costituita da 70 comuni, è suddivisa in Alto mantovano – Medio mantovano – Oglio Po – Oltrepo mantovano. Confina in senso orario con le province  di Verona, Rovigo, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Parma e Cremona e Brescia.

L’Alto mantovano, che si estende dalla pianura alle colline dell’anfiteatro morenico del Garda, offre un paesaggio vario e, talvolta, di incomparabile bellezza. La fascia collinare con i suoi dolci declivi, i suoi vigneti e i percorsi a piedi, in bicicletta e a cavallo, propone un paesaggio dolce e di grande impatto.
Tutta questa zona presenta anche significativi esempi di architettura, specie medioevale (castelli, mura e borghi fortificati), e religiosa.

Il Medio mantovano, dove si trova Mantova, è un'area pianeggiante, attraversata dal Mincio e chiusa a sud dal Po. Dal punto di vista paesaggistico sono interessanti soprattutto le zone umide, quali le valli del Mincio fra Rivalta e le Grazie, i laghi di Mantova, la Vallazza e la Garzaia di  Valdaro, aree protette di grande rilevanza che rientrano nel Parco del Mincio, l’ente proposto alla salvaguardia oltre che delle sponde del fiume, anche delle zone circostanti, dal Garda al Po.


Il territorio dell’Oglio Po si caratterizza per la ricchezza delle acque e delle zone umide divenute zone protette dal Parco Oglio Sud, che pure è a cavallo fra le provincie di Mantova e Cremona.
Troviamo così la garzaia di Pomponesco e le torbiere di Marcarla, interessanti sia dal punto di vista naturalistico che paesaggistico. L’agricoltura e l’agroalimentare sono elementi importanti dell’economia della zona.

L’ Oltrepo mantovano è la zona della  provincia in destra Po  fino all’Emilia, che pure esercita un notevole influsso (dialetto, mentalità.  Il  territorio, estremamente fertile e ricco di produzioni agricole,  lega  la sua storia e  la sua economia al grande fiume, vero padre padrone, che spesso ha fatto sentire la sua forza con ricorrenti inondazioni. L’arginatura dell’alveo fluviale ha reso più sicure queste terre; l’ agricoltura ricca e specializzata produce  meloni, zucche, pere, angurie, cipolle. Notevole l’allevamento suinicolo e bovino.