Servizio Acque, Suolo e Protezione Civile

 

Responsabile: Sandro Bellini
Il Servizio si occupa della regolamentazione e controllo degli scarichi di acque reflue, sia privati sia pubblici, delle derivazioni di acque superficiali e sotterranee, nonché della ottimizzazione dell'uso della risorsa e della lotta agli sprechi, in collaborazione con i gestori dei corpi idrici superficiali, con i Parchi e con le Forze dell'Ordine, definendo laddove possibile azioni di governance.
Si occupa altresì delle attività di programmazione, pianificazione e gestione delle emergenze di Protezione Civile, avvalendosi della "Colonna Mobile Provinciale" (C.M.P.) della Provincia di Mantova e, più in generale, del Volontariato di Protezione Civile. Gestisce inoltre l'Albo Regionale del Volontariato di Protezione Civile.
Effettua la vigilanza ed il controllo dell'Azienda Speciale "Ufficio d'ambito di Mantova", ente strumentale della Provincia che esercita le attività di governance dei soggetti che gestiscono il cosiddetto servizio idrico integrato, rappresentato dai pubblici servizi di acquedotto, fognatura e depurazione. Tra i compiti dell'Azienda rientrano:
-    l'organizzazione del servizio idrico integrato;
-    l'approvazione e l'aggiornamento del piano d'ambito di cui all'articolo 149 del D.Lgs. 152/2006;
-    la definizione dei contenuti dei contratti di servizio che regolano i rapporti con i soggetti gestori del servizio idrico integrato;
-    la determinazione della tariffa di base del servizio idrico integrato;
-    l'individuazione degli agglomerati di cui all'art. 74 comma 1  lettera n del D.Lgs. 152/2006.
-    la vigilanza sulle attività poste in essere dai gestori del servizio idrico, nonché il controllo del rispetto del contratto di servizio, anche nell'interesse dell'utente;
-    il rilascio dell'autorizzazione allo scarico delle acque reflue industriali e delle acque di prima pioggia nella rete fognaria.
Attua progetti specifici individuati dall'Amministrazione finalizzati alla tutela delle acque dall'inquinamento; tra questi, si cita il progetto finalizzato alla deviazione dello scarico del depuratore di Peschiera del Garda, che persegue l'obiettivo di rendere operativa tale decisione, ratificata con le Province di Verona e di Brescia nonché con il gestore dell'impianto, la quale, una volta attuata, garantirà la riduzione del carico inquinante sversato nel fiume Mincio.
Persegue l'azione, coordinata con i Consorzi ed AIPO, di gestione della risorsa idrica e di promozione delle modalità più efficienti di regolazione, con particolare riferimento alla regolazione del Lago di Garda ed alle derivazioni dal fiume Mincio, nell'ottica della ottimizzazione dell'uso della risorsa e della lotta agli sprechi, e in caso di scarsità della risorsa idrica si porrà particolare attenzione alle azioni di coordinamento, adottando laddove possibile azioni di governance.
In particolare, tramite i suoi uffici si occupa delle attività di competenza sotto specificate:

 
·       rilascio autorizzazioni allo scarico per insediamenti produttivi, insediamenti residenziali, impianti di depurazione al servizio di pubbliche fognature, scaricatori di piena al servizio delle pubbliche fognature, altri terminali di pubblica fognatura, ed inoltre, scarico in falda di impianti di scambio termico
·       emanazione di diffide e revoche di autorizzazione con riferimento alle tipologie di scarichi su menzionate
·       elevazione di verbali di contestazione di illeciti amministrativi 
·       servizio all'utenza per garantire l'accesso alla documentazione disponibile
 
·       rilascio di autorizzazioni alla infissione di pozzi
·       rilascio di concessioni relative alle piccole derivazioni da acque sotterranee e superficiali per tutte le tipologie d'uso
·       rilascio licenze di attingimento da corsi d'acqua superficiali
·       polizia delle acque relative alle funzioni in materia di risorse idriche, ivi compresa l'elevazione di verbali di contestazione di illeciti amministrativi 
·       servizio all'utenza per garantire l'accesso alla documentazione disponibile
 
·       redazione ed aggiornamento del programma provinciale di previsione e prevenzione in materia di protezione civile
·       vigilanza predisposizione servizi urgenti in caso di eventi calamitosi
·       redazione ed aggiornamento del piano provinciale di emergenza per la Protezione Civile
·       tenuta della sezione provinciale dell'Albo Regionale del Volontariato di Protezione Civile, ivi comprese l'iscrizione all'Albo Regionale del Volontariato di Protezione Civile, sezione provinciale di Mantova, di associazioni e gruppi comunali e intercomunali di volontariato di Protezione Civile e il censimento delle associazioni di protezione civile presenti sul territorio di competenza
·       organizzazione del volontariato di protezione civile coordinandone l'attività
·       coordinamento delle azioni dei Comuni in materia di volontariato di protezione civile
·       esecuzione attività delegate in materia di rischi industriali
·       servizio all'utenza per garantire l'accesso alla documentazione disponibile


Per approfondimenti:

Regione Lombardia - Direzione Generale Ambiente, Energia, Reti

Regione Lombardia - Direzione Generale Protezione Civile

A.R.P.A. Lombardia

Azienda Speciale Ufficio d'Ambito di Mantova

AIPO

Autorità di Bacino del Fiume Po

Dipartimento Protezione Civile 

Autorità di Bacino Fissero Tartaro Canalbianco

 

 



Argomenti correlati